La Baya

La baia è un luogo d'approdo per viandanti del mare, una certezza fra i marosi.

Similmente “La Baya” vuole essere un punto fermo per i Luluani.

Una guida per scrittori, artisti, musicisti e creativi in genere. Un guida per conoscere i luoghi giusti dove scambiare opinioni, “crescere” e anche promuovere le proprie opere.

"La Baya" elenca le iniziative generaliste di Lulu, ma invece di riportare un elenco le differenzia per tipologia e, all'interno dello stesso tipo di servizio, le differenzia in ordine cronologico. Oltre a ciò, nelle varie tipologie, alla bisogna, è previsto un commento, nonché un commento alla fine di tutto il blog-manifesto.

Oltre a ciò "La Baya" vuole essere una guida per internet, un punto di riferimento per gli internauti meno esperti.


0) Il sito ufficiale: l'inizio del discorso.

Lulu Italia (www.lulu.com/it)


1) Gruppi generalisti di Lulu Italia:

Autori Italiani (http://www.lulu.com/groups/italiani)


2) Sistemi di linking:

a) primi cronologicamente, nella forma di thread:

Elenco delle iniziative (generaliste)

(vecchio link http://www.lulu.com/forums/viewtopic.php?t=70114)

attuale link https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=22626&from=Browse_d97ca79f20e97e2f5a36b9b61cc15cbb)

Siti/Blog relativi agli autori (vecchio link http://www.lulu.com/forums/viewtopic.php?t=68462) attuale link https://support.lulu.com/Discussion.jsp?id=22627&from=Browse_d97ca79f20e97e2f5a36b9b61cc15cbb): è la 2° iniziativa fra quelle elencate (dopo il gruppo MySpace)

b) secondi nella forma di blog:

Elenco delle iniziative (generaliste e tematiche) per tipologia: La Baya (questo blog)

Elenco delle iniziative (generaliste): LAPY (http://lapy9.blogspot.com)

Tutta (o quasi) l'attività in rete dei Luluani: Autori della Rete (http://autoridellarete.blogspot.com) è stato “scorporato” da Autori Lulu

Siti- Blog relativi agli Autori: Blog d' Autore (http://blogdautore.blogspot.com)

Vetrine degli Autori su Lulu: Vetrine d'Autore (http://vetrinedautore.blogspot.com)


3) Mappe:

Scrittori Italiani ( http://maps.google.it/maps/ms?hl=it&ie=UTF8&msa=0&msid=106534817340789107987.0004546cc0a602c242a6d&t=h&ll=43.652645,11.890404&spn=4.077548,9.84375&z=7 )


4) Blog condiviso:

a) 1° cronologicamente:

Autori Lulu (http://autorilulu.blogspot.com), prima ricomprendeva anche Autori della Rete e Letture Gratis

b) 2° :

Blog di Yourbooks (allo stesso indirizzo di Yourbooks: www.yourbooks.it)


5) Pubblicità per i singoli libri:

a) 1° cronologicamente nella forma di sito self-service o automatico:

Your Books (www.yourbooks.it)


b) 2° nella forma di 2 blog collegati:

Biblioteca Lulu (http://bibliotecalulu.blogspot.com)

Letture Gratis (http://letturegratis.blogspot.com)

c) 3° nella forma di sito self-service o automatico che raccoglie i comunicati informativo-pubblicitari di ogni tipo di bene lecitamente commerciabile.

http://www.happybox.it

d) 4° nella forma di sito web sia per scrittori che per pittori:

http://nonsoloscrivere.weebly.com


6) Pubblicità per le opere multimediali (foto, presentazioni, audio e video) e pubblicità ed interviste multimediali (foto, presentazioni, audio e video)

a) pubblicità per le opere multimediali:

Awdevideteke (http://awdevideteke.blogspot.com) è l'equivalente, per le opere multimediali, di Biblioteca Lulu


b) pubblicità ed interviste multimediali

Audio e Video Gratis (http://audioevideogratis.blogspot.com) raccoglie il materiale multimediale (trailer, presentazioni, ecc.) inerente le opere, anche non multimediali.


7) Interviste scritte agli autori:

1° nella forma di sito apposito:

Marketing Editoriale (http://www.marketingeditoriale.com)


2° nella forma di blog:

Riciardengo (http://riciardengo.blogspot.com) è il blog personale di Riccardo Tronci, ma contiene molte interviste, ultimamente è tornato ad essere un blog personale


8) Forum e pagine principali:

a) Ordine cronologico in base al momento in cui si è reso pubblico il forum:

Poeti e Scrittori (http://poetiescrittori.forumup.it/)

Buona Lettura (http://buonalettura.org/forum/index.php)

Kulture (http://kulture.forumfree.net)


Books on demand (http://booksondemand.forumattivo.com)

(è un forum anche per gli autori di altri siti di book-on-demand, quindi è un po' a parte)


b) Pagine principali e/o gruppi con un servizio associativo e pubblicitario (quasi) completo:

Buona Lettura (http://buonalettura.org)

Awtores (http://www.awtores.org)

Yourbooks (http://www.yourbooks.it)


Avere un forum unico è un'esigenza imprescindibile; una soluzione di compromesso sarebbe che i Luluani si spostassero a rotazione da un forum all'altro: cio' implicherebbe una stretta collaborazione fra i forum aderenti alla rotazione.


Iniziative tematiche ordine non cronologico (salvo iniziative simili):

1) Romanzi rosa: http://www.lulu.com/groups/storieamore


Per completare questa guida, vi linko i principali luoghi di ritrovo/social network della Rete (e i relativi “gruppi interni” dei Luluani) nonché altri servizi interessanti:


I) Luoghi di incontro per lettori:

aNobii (http://www.anobii.com).

Principale concorrente: Librarythings (che è, però, a pagamento)

Pro: è un luogo di aggregazione molto “letterato” in cui:

1) si può dire al Mondo i libri che si sono letti e, nel proprio piccolo, recensirli;

2) si possono imparare in profondità cose nuove.

Contro:

1) troppi Gruppi che frammentano la comunita';

2) molto tempo da utilizzare perché gli interventi sono spesso lunghi;


Vi consiglio fra i vari gruppi:

1) “Lulu Italia”: (http://www.anobii.com/groups/015bc38314024551e9/), il gruppo degli Autori Lulu;

2) “Parolando” (http://www.anobii.com/groups/018eccc2954261d2cf/), l'estensione in ambito aNobii del forum Parolando: è anch'esso un gruppo Lulu;

3) “Autori” (http://www.anobii.com/groups/0196d1f58b069d02e9), la base del gruppo “Autori” in ambito aNobii;

4) “ISBN mancasi” (http://www.anobii.com/groups/01c224376d0786b703/): ottimo per i libri senza ISBN. Gruppo “filologico”.

5) Il “Gruppo Indice” (http://www.anobii.com/groups/017eab73082f752484/): indispensabile per capirne qualcosa nell'anarchia di Gruppi che vige ad aNobii.


II) Luoghi di incontro per fruitori di musica:

Last Fm (http://www.last.fm):

Vi consiglio fra i vari gruppi:

1) “Lulu Italia”: (http://www.lastfm.it/group/Lulu+Italia) , il gruppo degli Autori Lulu;


III) Condivisione di video:

Youtube (http://www.youtube.com) di Google: condivisione di video e, volendo, audio: basta mettere un'immagine fissa grazie a programmi di composizione video semplici come Windows Movie Maker.

Buona per le interviste audio/video e le presentazioni di opere.

Principale concorrente: Dailymotion (http://dailymotion.com), in Italia è partner di Alice.

Altri concorrenti: Yahoo Video, Libero Video

Gruppi consigliati:

1) “Lulu Italia” (http://it.youtube.com/group/luluitalia).


IV) Condivisione di foto:

Flickr (http://www.flickr.com) di Yahoo: condivisione di foto (in cui è quasi-monopolista) e video (in cui deve vedersela col già affermato e più funzionale Youtube). Attualmente non ammette foto di grafica, ma di persone o paesaggi.


Gruppi consigliati:

1) “Lulu Italia” (http://www.flickr.com/groups/luluitalia)


V) Reti sociali generaliste:

a) MySpace: era il maggior social network del Mondo come numero di utenti, stando alle statistiche ufficiali. E' stato poi superato dal suo principale concorrente: Facebook.


Pro:

1) numero di utenti;

2) valorizza la persona, al di là di quello che sa fare.

Contro:

1) a causa della sua vastità mi sembra un po' dispersivo;

2) un po' “Grande Fratello”;

3) valorizza la persona, al di là di quello che sa fare.


Gruppi consigliati:

1) Autori Emergenti (http://groups.myspace.com/autoriemergenti) , una delle prime iniziative Luluane in ordine cronologico, la prima fra quelle elencate in questo gruppo.


b) Facebook, principale concorrente di MySpace (vedi sopra), lo ha poi superato divenendo il primo social network del Mondo. Nel 2010 ha ispirato anche un film "The Social Network" che ha vinto 3 premi Oscar e fino al giorno prima della premiazione era accreditato come il principale antagonista del film risultato vincitore nella serata del 27 febbraio 2011, ovvero "Il discorso del re".


Gruppi consigliati:

1) Lulu Italia (http://www.facebook.com/group.php?gid=18292184946)


VI) Reti di reti:

a) Ning, prima di diventare integralmente a pagamento, era la principale "rete di reti", ovvero un social network con cui creare social network del proprio gruppo di amici e conoscenti dal vivo e in rete ovvero di persone con gusti simili.


Fra i gruppi presenti quando era (anche) gratuito:

1) Lulu Italia (http://luluitalia.ning.com)


Alcuni concorrenti ancora gratuiti:

b) Bligoo

c) Groupsite


Gruppi consigliati:

1) Lulu Italia ( http://luluitalia.groupsite.com )


VII) Giornali partecipativi/ Digg-simili

Alcuni Digg-simili in Lingua Italiana:

OKNOtizie (http://oknotizie.virgilio.it);

Blog News (http://www.blog-news.it)

Zic Zac (http://ziczac.it)

Il discorso che segue penso si possa applicare a tutti i digg-simili.

Pro:

1) ottimo per fare nuove conoscenze e avere il “quarto d'ora di popolarità” di wharoliana memoria.

2) Per certi versi è il “social network definitivo” (anche se la pluralità dei social network è un valore).

Contro:

1) Interventi troppo veloci (il difetto opposto di aNobii: “non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca” - dicevano gli antichi).

2) Favorisce le amicizie, ma anche i “gruppi di potere”.

3) Non ha un vero e proprio forum, ma si creano forum in base alle notizie, a volte per il carisma di chi le ha postate, a volte per il valore delle notizie stesse.


Gruppi consigliati (su OKNOtizie):

1) “Se Fossi Parlamentare” (esiste anche il blog http://sefossiparlamentare.blogspot.com), ideato dal luluano Michele Guglielmino con la collaborazione di Gianni Crestani e altri OKNOtiziani, fra cui il luluano Riccardo Gavioso, riguarda la democrazia diretta nelle sue varie forme o, meglio, come recita la descrizione del gruppo: Notizie (pro)positive che contribuiscono alla crescita della democrazia diretta italiana, europea e mondiale ...


Principali digg-simili nelle varie lingue:

Digg (l'originale): inglese

Meneame: spagnolo

Scoopeo: francese

In più lingue:

Wikio (in italiano: http://www.wikio.it)


VIII) Reteteche

a) StumbleUpon (http://www.stumbleupon.com): rappresenta per i siti e i blog quello che è aNobii per le opere tradizionali.


Pro:

1) È decisamente meglio del suo diretto rivale Delicious del gruppo Yahoo, perché più completo tecnicamente e più bello esteticamente.

2) Non c'è l'anarchia dei gruppi di aNobii, perché bisogna pagare (almeno 20 dollari) per diventare uno sponsor e poterne creare uno.

3) Se tutti i blogatori della Terra si iscrivessero a StumbleUpon e fossero presenti, tra gli altri, nel gruppo del proprio Stato, qualsiasi persona/blogatore sarebbe in grado di dialogare con chiunque, fatti salvi i limiti di tempo, voglia e le differenze linguistiche.

Contro:

1) Limitare l'anarchia dei gruppi è cosa “buona e giusta”, ma meglio far pagare in “karma” (e, in un certo senso, “lavoro”) come in OKNOtizie, che in soldi.

2) Non è letterario come aNobii, né dà la popolarità di Digg e simili.

3) Ha un limite (limite che tra l'altro ha una sua giustificazione piu' che valida: favorire il pluralismo) per quanto riguarda il numero delle segnalazioni di un sito che delicious non ha.


Vi consiglio fra i vari gruppi:

1) Libri (http://libri.group.stumbleupon.com): il gruppo sui libri, nato in ambito Lulu;

2) Italian Stumblers: il gruppo degli stumblatori italiani, creato da Italiani;

3) Italia: con più membri, non è stato creato da Italiani: si vede dall'Italiano del Manifesto del Gruppo...


b) Delicious (http://delicious.com), principale concorrente di StumbleUpon (vedi sopra).


IX) Spazio per i blog (cd, blog hosting):

a) Blogger (http://www.blogger.com): del gruppo Google rappresenta il fornitore gratuito di blog per eccellenza.


Pro:

1) di facile uso, offre una buona scelta di template.

2) è possibile caricare template diversi da quelli predefiniti;

3) tranne per i “furbi” che illegalmente la tolgono, la funzione “blog successivo” in alto permette di vedere i blog di tutto il mondo.


Gruppi consigliati: non esistono “gruppi in senso stretto”, comunque possono esserci 2 tipi di gruppi:

A) Un blog condiviso:

1) Autori Lulu, il blog condiviso dei Luluani

B) Un link ai blog personali:

2) Autori della Rete, il who's who (come direbbero gli anglosassoni) del “Popolo Lulu” (con “La Baya” e LAPY rappresenta il trittico dei sistemi di linking “generalisti”).

3) Blog d'Autore, la guida (tendenzialmente) completa dei blog Luluani.


b) Principali concorrenti:

WordPress (http://www.wordpress.com),

A) un blog condiviso:

1) Lettere al Futuro (http://letterealfuturo.wordpress.com), forse il principale blog condiviso degli OKNOtiziani e non solo. Riunisce persone di con convinzioni filosofico-religiose anche profondamente diverse. Proprio per questo si basa sull' “ascolto” e sul rispetto reciproco.

Splinder (http://www.splinder.com).


c) in Italia: Alice (http://blog.alice.it).


X) Spazio per i siti (cd. web hosting):

Ormai anche i siti possono esser fatti facilmente, infatti oltre a software "creatori di siti visuali" (cd. web editor WYSIWYG), fra cui NVU e FrontPage, esistono siti che ospitano gratuitamente siti

1) creati con i vari web editor (visuali e testuali), ma anche:

2) creati col web editor visuale presente nel sito stesso (quindi senza alcuna installazione sul computer.

Pro: 1) Gratuita'; 2) Facilita' (grazie ai web editor integrati nel sito ospite).

Contro: 1) interruzioni momentanee del servizio senza preavviso (probabilmente allo scopo di ottimizzare lo spazio nei loro server); 2) limiti di spazio (ma esistono, talvolta, anche nei siti "a pagamento").

Principali fornitori:

1) Weebly ( http://www.weebly.com)

2) Freewebs ( http://www.freewebs.com )

In Italia:

1) Alice ( http://web.alice.it )

2) Altervista ( http://it.altervista.org )


XI) Spazio per il microblogging

È un servizio che ha conquistato sempre più spazio, tanto da essere il principale concorrente globale delle reti generaliste (in particolare di Facebook). Attualmente il microblogging ha un nome preciso: Twitter. Altre piattaforme simili sono meno conosciute ed hanno un numero molto più ristretto di utenti. Di solito gli utenti postano brevi pensieri e/o link. Il limite di caratteri per quanto riguarda Twitter è di 140.

“Gruppi” consigliati:

1) Il sito ufficiale di Lulu (http://twitter.com/#!/Luludotcom)

2) Il sito non ufficiale dei Luluani italiani


XII) Vita virtuale

I servizi che offrono una vita virtuale (cioè con un proprio “avatar”, un'immagine virtuale che rappresenta l'utente e si muove in un mondo virtuale) hanno avuto un boom, poi un calo, quindi si sono stabilizzati. In un certo senso sono l'opposto delle reti generaliste e, in particolare, di Facebook. Là c'è la “vita reale” con l'obbligo talvolta di mettere il proprio nome e cognome (come in Facebook), con le conoscenze della propria città e provincia, qua la “vita virtuale” con un corpo virtuale, un mondo virtuale, dei soldi virtuali (che però si possono convertire in soldi reali, tanto che nel “periodo d'oro” c'è stato anche chi si è arricchito). In maniera quasi analoga a Facebook, anche questo tipo di servizio ha avuto un proprio film candidato agli Oscar: “Avatar” di James Cameron.

“Avatar”, secondo alcuni il vincitore morale della premiazione tenutasi il 7 marzo 2010, non si ricollega direttamente ad uno o più di questi social network, ma utilizza piuttosto il concetto di “avatar” e delle tecniche filmiche innovative derivate da strumenti informatici. Anche “Avatar” risulterà sconfitto nella serata di gala hollywoodiana; il vincitore sarà il suo principale antagonista: “The Hurt Locker”.

La principale piattaforma di “vita virtuale” è “Second Life”.


Altri servizi:

Widget visuali per blog:

MyBlogLog: Ottimo 1) widget per i blog e, allo stesso tempo, 2) social network. Un po' “Grande Fratello”. Ora fa parte del gruppo Yahoo.

Google Friends Connect: uno dei principali concorrenti di MyBlogLog.


Chat:

MSN di Microsoft: la chat per eccellenza (rapporto diretto, spesso 1-a-1, ma chiacchiere più che cultura).

Skype: anche la voce, oltre ai dati: grosso modo stessi difetti e pregi di MSN.

Gtalk di Google: la chat del gruppo Google.

Yahoo Messenger: la chat del gruppo Yahoo.


File hosting ("Ospitazione" di file):

Pdfmenot: sito che ospita (cd. “hosting”) file di testo (ma solo per un certo periodo di tempo). Ottimo per i blog.

Imageloop e Imageshack: siti che ospitano immagini.


Contatori:

Histats: ottimo contatore gratuito, ha molte funzioni, tra cui le statistiche segrete e il controllo di contatori in siti diversi da un unico pannello utente. Concorrente: Shinystat.


Visualizzatori di anteprime:

Snapshots: per dare al navigatore un'anteprima dei tuoi link.


Motori di Ricerca:

Google: servono presentazioni?

Yahoo: idem come sopra.

Cuil: nuovo, vorrebbe impensierire i 2 "mostri sacri". Ha margini di miglioramento

Bing - il motore di ricerca di casa Microsoft.

Wikia Search - il motore di ricerca in salsa wiki.


Informazione:

1) Generalista

Google News: Le notizie cercate in automatico da Google.

Yahoo Notizie: La stessa funzione per il gruppo Yahoo.

Notizie MSN Italia: Le notizie di casa Microsoft.

Wikinews: le notizie collaborative.

2) Specialistica

Wikileaks: fughe di notizie "collaborative", cioe' un sito con redattori anonimi che raccoglie documenti riservati sui comportamenti degli Stati e dei Governi (di solito non gli atti migliori, ne' quelli maggiormente pubblicizzati).


Cultura analitica o "librosa"

Google Libri: il grande progetto librario di Google. Ha grandissime potenzialita' e potrebbe portare la cultura quasi a tutto il mondo. Attualmente ha delle difficolta' con gli editori e delle accuse di monopolio. Ma resta una delle migliori idee della grande G.

Europeana: La risposta Europea a Google Libri.

Progetto Gutenberg: nasce dall'idea di un americano, Michael Hart, che fin dagli anni Settanta sognava di creare la prima biblioteca digitale gratuita per diffondere la cultura.

Biblioteca Italiana: propone 1.700 testi rappresentativi della tradizione culturale e letteraria italiana dal Medioevo al Novecento, promossa dal Centro interuniversitario Biblioteca italiana telematica (CiBit), con il supporto del progetto del Ministero per i beni e le attività culturali.

Progetto Manuzio (LiberLiber): basata sul lavoro di volontari, ha come scopo di diffondere gratuitamente in versione digitale i classici della letteratura e della musica di cui sono scaduti i diritti d'autore. È la più bella realtà della Rete italiana. Si può sostenere col 5 per 1000 dell'Irpef.


Cultura sintetica o enciclopedica

1) "Enciclopedie generaliste" lato sensu:

Knol: nuova "creatura" di Google, e' da poco uscita dalla "fase beta". Permette una maggior liberta' di espressione di idee rispetto a Wikipedia, ma e' un po' meno enciclopedia. Anche in italiano.

Yahoo Answer: basato sul lavoro di volontari, permette di avere risposte dirette alle domande. Multilingue.

Cpedia: la sedicente "automated encyclopedia". Ha ampi margini di miglioramento.

Wikipedia: quasi universalmente conosciuta, basata sul lavoro di volontari e “supervolontari” (cioè volontari che dedicano molto tempo all'impresa e fungono da supervisori): è l'enciclopedia multilingue più conosciuta, più amata, più odiata, più chiacchierata. Rappresenta, forse, il capolavoro della Rete Mondiale.


2) Enciclopedie specialistiche:

Uncyclopedia (in Inglese, in Italiano Nonciclopedia): la parodia di Wikipedia, all'interno del progetto Wikia (enciclopedie specialistiche e particolari) legato direttamente a Wikipedia e alla Wikimedia Foundation.


Softpedia: l'enciclopedia del download libero .

Eventuali vicende “societarie” successive per le varie “realtà virtuali” non verranno prese in considerazione salvo siano importanti (modifica radicale dell'utilizzo del sito/blog/forum; abbandono o chiusura del sito/blog/forum).


LA BAYA è un'idea di Michele Guglielmino rilasciata sotto licenza Creative Commons Attribuzione – Non Commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 di cui la versione breve è a quest'indirizzo: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/deed.it e quella completa a quest'altro: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/legalcode .

Il mio sito statico: http://www.mikelogulhe.net o http://mikelogulhi.weebly.com

Il mio blog principale: http://mikelogulhi.blogspot.com

giovedì 12 maggio 2011

"Wikia" in grassetto: Wikia

mercoledì 30 marzo 2011

Il pezzo seguente...

Alcuni Digg-simili in Lingua Italiana:

OKNOtizie (http://oknotizie.alice.it);

Blog News (http://www.blog-news.it)

[...]

Wikio

... è diventato:

Alcuni Digg-simili in Lingua Italiana:

OKNOtizie (http://oknotizie.virgilio.it);

Blog News (http://www.blog-news.it)

Zic Zac (http://ziczac.it)

[...]


Wikio (in italiano: http://www.wikio.it)

lunedì 21 marzo 2011

Aggiornamento

Aggiunti in fine:

Il mio sito statico: http://www.mikelogulhe.net o http://mikelogulhi.weebly.com

Il mio blog principale: http://mikelogulhi.blogspot.com

giovedì 17 marzo 2011

Aggiornamento

Pezzi aggiunti:


Oltre a ciò "La Baya" vuole essere una guida per internet, un punto di riferimento per gli internauti meno esperti.



XI) Spazio per il microblogging


È un servizio che ha conquistato sempre più spazio, tanto da essere il principale concorrente globale delle reti generaliste (in particolare di Facebook). Attualmente il microblogging ha un nome preciso: Twitter. Altre piattaforme simili sono meno conosciute ed hanno un numero molto più ristretto di utenti. Di solito gli utenti postano brevi pensieri e/o link. Il limite di caratteri per quanto riguarda Twitter è di 140.


“Gruppi” consigliati:

1) Il sito ufficiale di Lulu (http://twitter.com/#!/Luludotcom)

2) Il sito non ufficiale dei Luluani italiani


XII) Vita virtuale


I servizi che offrono una vita virtuale (cioè con un proprio “avatar”, un'immagine virtuale che rappresenta l'utente e si muove in un mondo virtuale) hanno avuto un boom, poi un calo, quindi si sono stabilizzati. In un certo senso sono l'opposto delle reti generaliste e, in particolare, di Facebook. Là c'è la “vita reale” con l'obbligo talvolta di mettere il proprio nome e cognome (come in Facebook), con le conoscenze della propria città e provincia, qua la “vita virtuale” con un corpo virtuale, un mondo virtuale, dei soldi virtuali (che però si possono convertire in soldi reali, tanto che nel “periodo d'oro” c'è stato anche chi si è arricchito). In maniera quasi analoga a Facebook, anche questo tipo di servizio ha avuto un proprio film candidato agli Oscar: “Avatar” di James Cameron.

“Avatar”, secondo alcuni il vincitore morale della premiazione tenutasi il 7 marzo 2010, non si ricollega direttamente ad uno o più di questi social network, ma utilizza piuttosto il concetto di “avatar” e delle tecniche filmiche innovative derivate da strumenti informatici. Anche “Avatar” risulterà sconfitto nella serata di gala hollywoodiana; il vincitore sarà il suo principale antagonista: “The Hurt Locker”.

La principale piattaforma di “vita virtuale” è “Second Life”.


Pezzi modificati:


il pezzo seguente...


V) Reti sociali generaliste:

a) MySpace: il maggior social network del Mondo come numero di utenti, stando alle statistiche ufficiali. Principale concorrente: Facebook.

[…]


b) Facebook, principale concorrente di MySpace (vedi sopra).



...è diventato:


V) Reti sociali generaliste:

a) MySpace: era il maggior social network del Mondo come numero di utenti, stando alle statistiche ufficiali. E' stato poi superato dal suo principale concorrente: Facebook.

[…]


b) Facebook, principale concorrente di MySpace (vedi sopra), lo ha poi superato divenendo il primo social network del Mondo. Nel 2010 ha ispirato anche un film "The Social Network" che ha vinto 3 premi Oscar e fino al giorno prima della premiazione era accreditato come il principale antagonista del film risultato vincitore nella serata del 27 febbraio 2011, ovvero "Il discorso del re".

sabato 7 agosto 2010

Aggiornamento

Parti aggiunte:
1) il sito "Non solo scrivere" ( http://nonsoloscrivere.weebly.com )
2) il nuovo link a PROMEMORIA. Elenco iniziative promosse in questo forum
3) il nuovo link a Autori Lulu - Siti/Blog relativi ai libri
4) VI) Reti di reti:

a) Ning, prima di diventare integralmente a pagamento, era la principale "rete di reti", ovvero un social network con cui creare social network del proprio gruppo di amici e conoscenti dal vivo e in rete ovvero di persone con gusti simili.


Fra i gruppi presenti quando era (anche) gratuito:

1) Lulu Italia (http://luluitalia.ning.com)


Alcuni concorrenti ancora gratuiti:

b) Bligoo

c) Groupsite


Gruppi consigliati:

1) Lulu Italia ( http://luluitalia.groupsite.com )


5) rinumerati i servizi successivi.

6) Google Friends Connect: uno dei principali concorrenti di MyBlogLog.
7)
Pdfmenot: sito che ospita (cd. “hosting”) file di testo (ma solo per un certo periodo di tempo). Ottimo per i blog. [In corsivo la parte aggiunta.]
8) Cpedia: la sedicente "automated encyclopedia". Ha ampi margini di miglioramento.

Parte escerpita:
Altro concorrente con caratteristiche parzialmente diverse: Ning.

c) Ning, altro concorrente di MySpace (vedi sopra).

Gruppi consigliati:

1) Lulu Italia (http://luluitalia.ning.com)

martedì 13 ottobre 2009

Aggiornamento

Pezzo escerpito da "La Baya":

"Enciclopedie generaliste" lato sensu:

Knol: nuova "creatura" di Google, e' da poco uscita dalla "fase beta". Anche in italiano.

Yahoo Answer: basato sul lavoro di volontari, permette di avere risposte dirette alle domande. Multilingue

Wikipedia: quasi universalmente conosciuta, basata sul lavoro di volontari e “supervolontari” (cioè volontari che dedicano molto tempo all'impresa e fungono da supervisori): è l'enciclopedia multilingue più conosciuta, più amata, più odiata, più chiacchierata. Rappresenta, forse, il capolavoro della Rete Mondiale.


LiberLiber: basata sul lavoro di volontari, ha come scopo di diffondere gratuitamente in versione digitale i classici della letteratura e della musica di cui sono scaduti i diritti d'autore. È la più bella realtà della Rete italiana. Si può sostenere col 5 per 1000 dell'Irpef.


Enciclopedie specialistiche:

Uncyclopedia (in Inglese, in Italiano Nonciclopedia): la parodia di Wikipedia, all'interno del progetto Wikia (enciclopedie specialistiche e particolari) legato direttamente a Wikipedia e alla Wikimedia Foundation.

Softpedia: l'enciclopedia del download libero.

Wikileaks: fughe di notizie "collaborative", cioe' un sito con redattori anonimi che raccoglie documenti riservati sui comportamenti degli Stati e dei Governi (di solito non gli atti migliori, ne' quelli maggiormente pubblicizzati).


Pezzo nuovo:

Informazione:

1) Generalista

Google News: Le notizie cercate in automatico da Google.

Yahoo Notizie: La stessa funzione per il gruppo Yahoo.

Notizie MSN Italia: Le notizie di casa Microsoft.

Wikinews: le notizie collaborative.

2) Specialistica

Wikileaks: fughe di notizie "collaborative", cioe' un sito con redattori anonimi che raccoglie documenti riservati sui comportamenti degli Stati e dei Governi (di solito non gli atti migliori, ne' quelli maggiormente pubblicizzati).


Cultura analitica o "librosa"

Google Libri: il grande progetto librario di Google. Ha grandissime potenzialita' e potrebbe portare la cultura quasi a tutto il mondo. Attualmente ha delle difficolta' con gli editori e delle accuse di monopolio. Ma resta una delle migliori idee della grande G.

Europeana: La risposta Europea a Google Libri.

Progetto Gutenberg: nasce dall'idea di un americano, Michael Hart, che fin dagli anni Settanta sognava di creare la prima biblioteca digitale gratuita per diffondere la cultura.

Biblioteca Italiana: propone 1.700 testi rappresentativi della tradizione culturale e letteraria italiana dal Medioevo al Novecento, promossa dal Centro interuniversitario Biblioteca italiana telematica (CiBit), con il supporto del progetto del Ministero per i beni e le attività culturali.

Progetto Manuzio (LiberLiber): basata sul lavoro di volontari, ha come scopo di diffondere gratuitamente in versione digitale i classici della letteratura e della musica di cui sono scaduti i diritti d'autore. È la più bella realtà della Rete italiana. Si può sostenere col 5 per 1000 dell'Irpef.


Cultura sintetica o enciclopedica

1) "Enciclopedie generaliste" lato sensu:

Knol: nuova "creatura" di Google, e' da poco uscita dalla "fase beta". Permette una maggior liberta' di espressione di idee rispetto a Wikipedia, ma e' un po' meno enciclopedia. Anche in italiano.

Yahoo Answer: basato sul lavoro di volontari, permette di avere risposte dirette alle domande. Multilingue.

Wikipedia: quasi universalmente conosciuta, basata sul lavoro di volontari e “supervolontari” (cioè volontari che dedicano molto tempo all'impresa e fungono da supervisori): è l'enciclopedia multilingue più conosciuta, più amata, più odiata, più chiacchierata. Rappresenta, forse, il capolavoro della Rete Mondiale.


2) Enciclopedie specialistiche:

Uncyclopedia (in Inglese, in Italiano Nonciclopedia): la parodia di Wikipedia, all'interno del progetto Wikia (enciclopedie specialistiche e particolari) legato direttamente a Wikipedia e alla Wikimedia Foundation.


Softpedia: l'enciclopedia del download libero .

Le modifiche sono state ispirate dalla lettura dell'articolo "Libro Revolution" di Alessandro Gilioli pubblicato sull'espresso il 9 ottobre, articolo attualmente rinvenibile a questo link: http://espresso.repubblica.it/dettaglio/libro-revolution/2112012/9/2

mercoledì 1 luglio 2009

Pezzi escerpiti da e aggiunti a "La Baya"

Escerpiti:

Store (vetrine) su Lulu (http://forum.parolando.org/showthread.php?t=198)


c) terzo e nella forma di thread:

Elenco di siti/blog e di iniziative generaliste (http://forum.parolando.org/showthread.php?p=4192#post4192)


Parolando (http://forum.parolando.org)


Parolando (http://www.parolando.org)


Live Search


Per ora solo la homepage in inglese.


Aggiunti:

Bing


Anche in italiano.